FSB e EGID insieme contro DAASH

47

RUSSIA – Mosca 18/11/2015. A seguito del disastro aereo in Egitto, il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo egiziano Abdel Fattah al-Sissi hanno riaffermato il 18 novembre, la necessità per i rispettivi  servizi segreti di lavorare in stretta collaborazione.

Putin e al-Sissi hanno ribadito la necessità di «Nel contesto della ricerca dei criminali coinvolti (…) i due Presidenti hanno concordato uno stretto coordinamento tra i rispettivi servizi segreti», si legge in una nota del Cremlino apparsa sul sito web.