Si dimette il governo in Egitto

49

EGITTO Il Cairo 24/02/2014. Il primo ministro egiziano Hazem el-Beblawi ha confermato che il governo si è dimesso, riferisce Al Arabiya.

«Oggi il gabinetto ha deciso di offrire le sue dimissioni al presidente della Repubblica», ha detto Beblawi in una dichiarazione televisiva, senza dare una chiara ragione per la decisione. Beblawi era stato nominato dopo che l’esercito aveva rovesciato Morsi nel luglio 2013 in seguito alle proteste di massa contro il suo governo. Citando una fonte anonima, il quotidiano statale Al Ahram riporta che la decisone è stata presa dopo un incontro di 15 minuti del governo. Il capo dell’esercito Abdel Fattah al-Sisi, candidato per la presidenza, faceva parte del governo in qualità di ministro della difesa. In un’intervista con Al Arabiya News del gennaio 2014, a Beblawi era stato chiesto se l’Egitto stesse tornando a un regime militare: «È una idea diffusa e non mi sono imbattuto spesso nei  militari (…) ritengo come ho detto quando ho assunto l’incarico, che l’Egitto dopo il gennaio 2011 sia immune alla dittatura militare e a governo militare: è il popolo che detiene il potere ora».