Lo sviluppo del minerario di Quito

9

ECUADOR – Quito 03/03/2016. L’Ecuador intende aumentare gradualmente la propria quota degli investimenti latinoamericani nell’esplorazione mineraria a circa il 10 per cento nei prossimi cinque anni.

Ha dato l’annuncio il ministro delle Miniere ecuadoriano, Javier Cordova. Anche se nei progetti del governo ecuadoriano Cile, Perù, Ecuador e altri paesi nella regione potrebbero presentarsi uniti e non come concorrenti negli investimenti, Cordova ha definito i fattori che hanno reso il paese più attraente come destinazione per i capitali. Il Cile «è stato completamente esplorato», fatto che dà all’Ecuador un vantaggio nella ricerca di nuovi progetti minerari; e Cordova ha aggiunto che «una cosa simile è avvenuta per il Perù che ha troppe concessioni». Quasi il 21 per cento degli investimenti del mondo nel settore dell’esplorazione mineraria vanno in America Latina. Tra 20 e 30 miliardi di dollari investiti nel 2013, il Perù e la Colombia hanno ricevuto 4,5 miliardi e 5 miliardi di dollari, mentre l’Ecuador ha attratto solo 30 milioni «praticamente nulla», ha detto il ministro.