Ottobre 2013: vertice straordinario Ecowas

46

NIGERIA – Abuja 19///13.  I leader Ecowas si incontreranno a Dakar, in Senegal, a ottobre 2013,  in una sessione straordinaria per decidere su tre questioni fondamentali per la salute finanziaria della regione: la Tariffa comune per l’export (Cet), il prelievo fiscale comunitario e il partenariato economico previsto dall’Accordo con l’Unione europea (Epa).

Il vertice Ecowas conclusosi nella capitale nigeriana, Abuja, dominato dalla gestione delle situazioni politiche e di sicurezza in Mali e Guinea Bissau, ha sì toccato le tre questioni, ma le decisioni relative avverranno a Dakar, la cui data verrà comunicata in un secondo momento.

Il Cet è il precursore dell’unione doganale regionale, basato sull’armonizzazione e la convergenza delle politiche fiscali, monetarie e commerciali nazionali degli Stati membri per il raggiungimento dell’integrazione economica della regione che ha una popolazione complessiva di oltre 300 milioni di persone.

Alla loro riunione di marzo 2013 a Praia, Capo Verde, i ministri delle finanze avevano approvato un nuovo regime tariffario a cinque scaglioni per l’Africa occidentale, oggetto di dieci anni di negoziati interni guidati dal comitato tecnico Ecowas e da otto membri dell’Unione economica e monetaria dell’Africa occidentale (Uemoa).

Circa 5.899 previsioni tariffarie rientrano nel nuovo regime tariffario, con tariffa variabile tra lo zero e il 35 per cento per le 130 tariffe che rientrano nelle categorie di una serie di prodotti che contribuiscono alla promozione dello sviluppo economico della regione.

In base al nuovo regime, una tassazione del cinque per cento è applicabile su circa 2146 previsioni tariffarie di materie prime di base e sul capitale di alcune categorie di beni, il 10 per cento su 1373 qualificate come prodotti intermedi, mentre il 20 per cento su 2.165 prodotti finali di consumo. Hanno inoltre concordato sulla creazione di una Integrazione fiscale all’1,5 per cento, oggetto di ulteriore riflessione. 

Il prelievo comunitario sostituirà i due attuali regimi comunitari previsti nella regione, il prelievo Ecowas e quello di solidarietà Uemoa, principali fonti di finanziamento per le due Commissioni. La sostituzione servirà anche a garantire l’uniformità delle tariffe portuali in conformità con i requisiti della Organizzazione mondiale del commercio (Omc).

Il vertice straordinario di Dakar, al quale parteciperanno i presidenti del Consiglio dei Ministri, nonché i ministri delle Finanze e del Commercio, prenderà una decisione dopo aver esaminato i pro-e contro sulla Cet, oltre a concordare misure per velocizzare i negoziati Ape tra l’Ecowas e Ue.