Panama torna di moda

62

PANAMA – Panama. Il Vice Presidente statunitense, Biden, è arrivato ieri a Panama, dove visiterà il cantiere per l’espansione canale. Un investimento multimiliardario che rappresenterà una vera e propria sfida per i porti degli Stati Uniti.

I Funzionari degli Stati Uniti hanno recentemente detto alla Associated Press di Washington che Joe Biden aveva programmato al visita a Panama proprio perché c’è una urgenza in materia di porti negli Stati Uniti e quindi c’è una stringente necessità di ampliare il canale di Panama, e la sua infrastruttura per ospitare l’aumento del traffico marittimo atteso. L’espansione, avrà un costo di 5.250 milioni di euro e dovrebbe essere pronto entro l’inizio del 2015 e mira a raddoppiare la capacità operativa del canale e consentirà il passaggio di navi di maggiori dimensioni.

Il «Vice Presidente Biden è estremamente entusiasta del modo in cui Panama intende sviluppare l’area, la costruzione di infrastrutture consentirà alle imprese private di utilizzare il porto per creare maggiori ricchezze. Questo è quello che gli è piaciuto» ha detto il ministro degli Esteri panamense, Fernando Nunez Fabrega alla testata il tempio latino.
Biden secondo il ministro, «Ha intenzione di monitorare da vicino la costruzione del canale, che ovviamente è un notevole lavoro per loro e per noi». «Biden, inoltre, era interessato, all’impatto che l’espansione avrà sui porti degli Stati Uniti». ha chiosato Nunez Fabrega

Gli Stati Uniti hanno consegnato all’amministrazione locale la gestione del Canale di Panama il 31 dicembre 1999, quando l’ultimo soldato americano lasciò il suolo panamense. Ora, le ex basi militari degli Stati Uniti vicino al canale sono diventati un polo di sviluppo economico.
Dopo un decennio, dopo la fine della presenza civile e militare a Panama, il paese ha intrapreso negli ultimi anni un forte sviluppo economico e grandi progetti infrastrutturali. Il Presidente, Ricardo Martinelli, ha detto che Biden ha portato a Panama un accordo commerciale bilaterale che comprende anche la sicurezza del canale.
Gli Stati Uniti, hanno costruito il canale e gestito lo stesso tra 1914 – 1999. E sono il principale partner commerciale di Panama. Nel frattempo, questo paese con 3,5 milioni di euro, è il più grande beneficiario di investimenti degli Stati Uniti, in America Centrale. Nel mese di ottobre 2012, le due nazioni hanno dato vita ad un accordo di libero scambio.
Entrambi i paesi stanno lavorato a stretto contatto per lo scambio di informazioni e di fornire più avanzata tecnologia a Panama nel suo terminal principale per la lotta contro il traffico di droga, riciclaggio di denaro e il terrorismo.