EAU chiedono di non indossare abiti tradizionali all’estero

20

EMIRATI ARABI UNITI – Dubai 06/07/2016. Un allerta che esortava i cittadini degli Emirati a non indossare gli abiti nazionali e tradizionali durante i viaggi all’estero non sarà operativo nel lungo periodo.

Il ministero degli Affari Esteri degli Emirati Arabi Uniti, ripreso da Arabian Business, ha emesso l’allerta dopo che un cittadino degli Emirati Arabi Uniti indossando abiti tradizionali arabi è stato avvicinato dalla polizia negli Stati Uniti che falsamente creduto che aveva legato a Daesh.
Convincere i cittadini dalle generazioni più anziane a cambiare le loro abitudini potrebbe rivelarsi difficile, ha detto Abdullah Bin Eisa Al Serkal, direttore del Centro Mohammed Sheikh per la comprensione culturale.
«Potrebbe funzionare per una settimana o un mese», ha detto Al Serkal in una intervista video su 7Days YouTube «Ma questo abito è qualcosa che è stato indossato da generazioni. Questa è la nostra cultura, e la cultura non può essere modificata in un solo giorno. Avrà effetto forse per la generazione più giovane, non indossare l’agal (fascia) e l’abito nazionale quando viaggiano. Ma se questo allerta è per la vecchia generazione? Potranno seguirlo forse questa settimana e poi si esaurirà il suo rispetto». Al Serkal ha espresso frustrazione per il modo in cui gli atti di terrorismo sono riportate dai media: «L’ignoranza da parte dei media che si concentrandosi su fanatici, generalizza, aggiungendo la parola “islamico” su ogni atto criminale».