Al Maktoum: più flessibilità per il Golfo

29

EMIRATI ARABI UNITI – Dubai. 21/12/14. «Il mondo arabo sta sperimentando cambiamenti economici, politici e sociali che richiedono ai governi di adottare politiche flessibili e sagge per far fronte al cambiamento» a dirlo il Vice Presidente e Primo Ministro e Governatore di Dubai Sua Altezza lo Sceicco Mohammed bin Rashid Al Maktoum all’agenzia di stampa ufficiale WAM.

In una dichiarazione rilasciata prima della apertura del Forum strategico arabo, lo sceicco Mohammed ha detto che i «politici, economisti e intellettuali sono tenuti a cercare risposte al futuro e ai cambiamenti che questo nuovo mondo porterà», riporta la WAM. Compito del nostro è quello di investire nel prevedere e preparare gli strumenti e piani per questo cambiamento», ha detto lo Sceicco. «Per riuscire in questo mondo in rapido cambiamento, abbiamo bisogno di una visione a lungo termine chiara di un piano flessibile nel breve termine» lo sceicco Mohammed ha aggiunto.
Il sovrano di Dubai ha detto che gli Emirati Arabi Uniti sono diventati una forza economica e politica nella regione e nel mondo, perché avevamo un vantaggio nello studio del futuro e le sue implicazioni. «Facciamo parte di una regione estremamente complessa, una economia globale ben collegata e un mondo in rapida evoluzione tecnologia e di conseguenza, non vi è più bisogno di investire nel futuro».
Il Forum strategico arabo, tra gli altri, ha ospitato il politologo Francis Fukuyaman, autore della fine della storia e Paul Krugman, titolare Premio Nobel per l’economia e un certo numero di esperti in un tentativo di disegnare una mappa di lo stato del mondo e lo stato del mondo arabo nel 2015.
Il forum discuterà i principali cambiamenti politici ed economici attesi, oltre alla mappatura delle principali potenze influenti e le principali tendenze economiche.