Giura Zakharchenko

49

DONBASS – Donetsk. 04/11/14. Il Leader dei ribelli dell’Ucraina ha prestato giuramento dopo le elezioni. Alexander Zakharchenko, leader dei ribelli indipendentisti in Ucraina orientale, ha prestato giuramento oggi dopo le elezioni controverse respinte dalla Kiev. Nel corso di una cerimonia svoltasi nel teatro, nella città di Donetsk, la principale roccaforte dei ribelli, Zakharchenko ha promesso di «soddisfare le aspettative della gente», come il “presidente” della auto-proclamata Repubblica Popolare di Donetsk. 

 

«Sono onorato di portare la bandiera della Repubblica Popolare del Donetsk e insieme potremo ricostruire le nostre case, fabbriche e miniere» ha detto Zakharchenko. 

Zakharchenko è stato eletto durante le “elezioni presidenziali e parlamentari”, di domenica, che si sono svolte nelle zone controllate dai ribelli nelle regioni di Donetsk e Lugansk dell’Ucraina osteggiate da Kiev e l’Occidente. Dopo il voto, il presidente ucraino Petro Poroshenko, ha detto che le cosiddette elezioni minano la pace del protocollo di Minsk e mettono a repentaglio l’intero processo di pace in Ucraina orientale. Poroshenko ha detto che proporrà per la sicurezza nazionale del paese una la legge sulla “statuto speciale” delle aree a est tra cui quelle controllate dai ribelli. La legge sulla “statuto speciale”, aumenta l’autorità delle comunità locali attraverso il trasferimento potenze più economici, finanziari e amministrativi ai governi regionali, legge approvata dal parlamento ucraino il 16 settembre.