Caracas pronta a dialogare con Washington

41

VENEZUELA – Caracas 27/03/2015. Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha detto che il Venezuela è pronto ad avviare un dialogo con gli Stati Uniti basato sul rispetto reciproco e uguaglianza, e che è pronto a parlare direttamente con il presidente americano Barack Obama solo su queste basi.

«Il Venezuela è pronto per un dialogo basato sul rispetto e in termini di parità tra gli Stati con il governo del presidente Barack Obama, ovunque, quando e come vuole, dico questo come Presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela: noi siamo pronti», ha detto Maduro il 26 marzo. Maduro ha parlato durante un evento a Caracas per celebrare il XXI anniversario della liberazione dell’ex presidente Hugo Chavez da due anni di reclusione in seguito a un fallito colpo di stato contro l’allora presidente Carlos Andres Perez nel 1992. Maduro aveva detto il giorno precedente che durante l’VII vertice delle Americhe a Panama ad aprile, parlerà con Obama di un “centro di cospirazione economica” con sede a Miami che mina gli interessi venezuelani. Chiederà anche Obama di abrogare le sanzioni imposte ai primi di marzo, seguite alla definizione del Venezuela come minaccia per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Secondo Maduro, la sua richiesta sarà accompagnata da una petizione a Obama di non meno di 10 milioni di firme di venezuelani che il suo governo sta organizzando; ha poi aggiunto che la campagna ha già raccolto quattro milioni di firme. Maduro ha anche espresso la sua gratitudine alla Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi, che ha denunciato le sanzioni e ha invitato i governi di Stati Uniti e Venezuela ad avviare un dialogo.