Daghestan: casa quanto mi costi

47

DAGHESTAN – Makhachkala. 20/07/13. Continua il botta e risposta tra amministratori locali della capitale del Daghestan e costruttori edili. Da un alto gli imprenditori che sostengono che non i sono obblighi per i costruttori di costruire case complete di collegamenti ai servizi, dall’altro cittadini e amministrazione sul piede di guerra perché le abitazioni nuove non hanno i servizi indispensabili: acqua, luce, gas, viabilità. 

 

Gli imprenditori osservano che le case hanno un prezzo troppo basso per avere tutti i servizi, l’amministrazione pubblica sostiene al contrario che vada trovata una soluzione quanto prima. 

A tal proposito giovedì scorso il ministro della costruzione e dell’edilizia abitativa RD Seiful Isakov ha incontrato l’associazione di categoria dei costruttori e anche quelli delle utilities e ha invitato tutti a trovare un accordo. Per il futuro ha sottolineato il minstro ci saranno capitolati più restrittivi, rimane il problema delle case già pronte per la vendita.