Le bollette elettriche di Raqqa

1

STATO ISLAMICO – Raqqa 19/01/2016. L’agenzia stampa dello Stato Islamico, A’Maq, riposta che l’Ufficio Servizi pubblici di Raqqa hanno dato vita al servizio di regolamentazione del consumo di elettricità nelle abitazioni e aziende per determinarne il consumo.

Il progetto mira a ridurre le disfunzioni nelle reti a bassa e media tensione, e alleviare la pressione sulle stazioni di conversione, installando contatori elettrici da 10-amp in tutte le case e i negozi, per poter così garantire un aumento delle ore di funzionamento create attraverso il risparmio energetico. L’agenzia riporta che: «Il progetto è iniziato il primo gennaio e ne è stato completato il 35%. Dovrebbe essere completato entro la fine del mese di febbraio di quest’anno, coprendo l’intera città di Raqqa e dintorni».