Non c’è nessuna strategia globale per DAESH in Libia

10

STATI UNITI D’AMERICA – Washington 23/06/2016. Il generale dei Marine designato a comandare Africom, Thomas D. Waldhauser, audito dalla commissione difesa del Senato Usa ha detto che non esiste una “grande strategia globale” per sconfiggere ISIS in Libia, contrariamente a quanto annunciato.

Waldhauser (nella foto) ad una precisa domanda della commissione ha detto, riporta Foxnews: «Non sono a conoscenza di qualsiasi grande strategia globale su questo punto». La sua dichiarazione è giunta una settimana dopo che il direttore della Cia John Brennan ha avvertito il Congresso sulla crescita dei combattenti Daesh in tutto il mondo; stimando il numero in tutto il mondo tra i 5 e gli 8mila. L’audizione del generale è avvenuto il 22 giugno; altra domanda interessante che riguarda direttamente l’Europa è state se i combattenti ISIS potessero un giorno condurre attacchi contro l’Europa; la riposta del comandante Africom è stata chiarissima: «Sì, potranno». Waldhauser che non è stato ancora confermato per il comando africano delle forze armate Usa ha anche detto che non avrebbe l’autorità, come comandante Africom, di contrastare ISIS in Africa, ma ha detto che «sarebbe saggio» a colpire i bersagli ISIS.