Operativi i delfini di Crimea

45

RUSSIA – Sebastopoli 5/12/2014. Le forze speciali della flotta russa del Mar Nero hanno tenuto le prime esercitazioni con i delfini da combattimento da quando la penisola di Crimea è tornata sotto la Russia.

Le esercitazioni si sono tenute presso l’Oceanarium della città e hanno avuto come oggetto la ricerca di materiale militare a una profondità di oltre 60 metri.

Dopo la caduta dell’Unione Sovietica il programma militare sui delfini era passato alla Marina ucraina; a marzo 2014, il programma è tornato al ministero della difesa russo. Il programma di formazione militare dei delfini è stato sviluppato nel 1960. Nel mese di settembre era stato riferito che il programma interessava 13 delfini e molti leoni marini. L’impianto in Crimea è uno dei due soli centri di addestramento al combattimento di delfini al mondo, l’altro è gestito dalla US Navy a San Diego. I delfini sono addestrati a pattugliare le acque aperte per evitare che bagnanti e subacquei cerchino di entrare in aree ristrette. I mammiferi sono utilizzati anche per individuare elementi di interesse militare, come mine sul fondale.