Distretto Pesca a Grand Bassam

6

COSTA D’AVORIO – Abdjan 08/07/2016. «Siamo convinti assertori della pesca sostenibile e fortemente ancoratI ai principi della Blue Economy attraverso la responsabilità condivisa e la rigenerazione delle risorse»; è quanto hanno dichiarato il ministro delle Risorse Alieutiche e della Zootecnia della Costa D’Avorio, Kobena Kouassi Adjoumani, ed il presidente del Distretto Produttivo della Pesca e della Crescita Blu, Giovanni Tumbiolo, in occasione della firma dell’accordo di cooperazione scientifico-produttiva fra il Distretto della Pesca siciliano e la Costa d’Avorio.

La creazione di un Distretto della Pesca a Grand Bassam, in Costa d’Avorio, è il frutto di un lavoro durato tre anni e finalizzato ad implementare l’attività di produzione, pesca, cantieristica, trasformazione del pescato, acquacoltura ed attività connesse, nonché ricerca e formazione professionale.

Grand Bassam è una rinomata località marittima ivoriana, capitale fino ai primi del ‘900; sono previsti investimenti per oltre 100 milioni di dollari con la partecipazione di imprese siciliane ed ivoriane, della Banca d’Africa e dell’Unione Europea. Il Ministro Adjoumani ed il Presidente Tumbiolo hanno definito nella sede del Ministero  della Pesca, ad Abdjan, l’agenda e la tabella di marcia. Alla presenza dell’Ambasciatore d’Italia in Costa d’Avorio, Alfonso Di Riso, e del Console della Costa d’Avorio in Sicilia, Ferdinando Veneziani, è stato firmato l’accordo di cooperazione.