Meno corruzione in Kazakhstan

69

KAZAKHSTAN – Astana. 03/12/14. Diminuisce il grado di corruzione dallo scorso anno in Kazakhstan. Secondo il Corruption Perceptions Index, il Kazakstan sale di 14 gradini migliorando la sua “trasparenza”. Nel 2013 il paese era al posto 140 °. Nel 2012, il Kazakistan si classifica al posto 133.

Il Perceptions Index sulla corruzione percepita è stato pubblicato oggi da Transparency International (TI), e mostra che l’alto livello di corruzione del potere – è un problema per la maggior parte dei paesi dell’ex Unione Sovietica. Tutte le ex repubbliche sovietiche, ad eccezione dei paesi baltici che hanno un punteggio inferiore a 50 punti nel Corruption Perceptions Index in una scala da 0 (livello estremamente elevato di corruzione percepita) a 100 (basso livello di corruzione percepita). Il più basso livello di percezione della corruzione fra le ex repubbliche sovietiche, secondo gli esperti, viene assegnato alla Georgia a cui vengono attribuiti 52 punti. Per l’anno, la Georgia è salita al quinto posto. Il Kirghizistan ha migliorato le prestazioni per l’anno, dal 150 ° posto. La Russia, al contrario, hanno perso nove posizioni. L’Uzbekistan condivide il posto 166 ° con i due paesi africani Eritrea e Libia. Il Turkmenistan è situato a 169 ° posto. Il leader del Index 2014 è la Danimarca a cui vengono assegnati 92 punti. La Corea del Nord e Somalia condividono le ultime posizioni con otto punti. Il report pubblicato da TI ha sottolineano che il rating di quest’anno del Kazakistan non è diminuito in alcun indicatore. Tuttavia, il team di ricerca ha puntato i riflettori su Astana e sull’opacità del sistema giudiziario. Il presidente del Consiglio di fondazione di Transparency International Kazakhstan Natalia Malyarchuk che sostiene che le autorità kazake dovrebbero garantire l’indipendenza del potere giudiziario.
«L’efficacia della lotta alla corruzione dipende dalla qualità e dall’indipendenza del potere giudiziario. Tutte le innovazioni nella legislazione anticorruzione non avranno efficacia se il sistema giudiziario non funziona», – ha detto Natalia Malyarchuk.
Transparency International chiede al governo del Kazakistan di prestare particolare attenzione al problema della “corruzione aziendale”.