COREA DEL SUD. Seul restaura la Casa della Pace per l’incontro con Kim Jong-un

80

L’edificio che si trova al confine fortificato tra le due Coree è in fase di ristrutturazione probabilmente per il vertice tra Moon Jae-in e Kim Jong-un. Comunque, non si sa ancora se il leader nordcoreano Kim Jong-un si recherà alla Peace House, sul versante sud coreano della Joint Security Area, nel villaggio di confine di Panmunjom, per i colloqui con il presidente sudcoreano Moon Jae-in, riporta il South China Morning Post. 

Nessun leader nordcoreano ha attraversato la linea di demarcazione militare dall’accordo sull’armistizio coreano del 1953. L’area, visitata da circa 100.000 turisti all’anno, è chiusa al pubblico dalla scorsa settimana, e la Casa della Pace è stata ristrutturata per ospitare i colloqui in programma per il 27 aprile.

Il confine fortificato tra le due Coree, dove la Cina, gli Stati Uniti e la Corea del Nord hanno firmato l’accordo del 1953, è stato utilizzato dalle due Coree per i contatti diplomatici. Si sta rafforzando l’ipotesi che Moon e Kim possano raggiungere un accordo nei colloqui anche sulla denuclearizzazione della penisola coreana. 

Una dozzina di operai hanno lavorato all’interno e intorno all’edificio grigio di tre piani, rinnovando anche l’ingresso. Situata a 130 metri dalla Freedom House, la Peace House è stata costruita per ospitare incontri non militari tra Corea del Sud e Corea del Nord, nel 1980; poi, nove anni dopo, è stata ricostruita nella sua attuale posizione, ma a causa del gelo tra Seul e Pyongyang, l’edificio è di solito libero.

Furono costruiti sei edifici a cavallo del confine: tre edifici blu destinati al Sud, tre edifici bianchi gestiti dal Nord. All’interno di uno degli edifici blu si trova la Sala Conferenze dell’Armistizio Militare, contenente dei tavoli marroni in cui i due stati dialogano attraverso la linea stessa di confine, segnata sui tavoli. Lo stazionamento di soldati sudcoreani sul lato nord dell’edificio notifica al nord che l’edificio è occupato.

Anche il modo con cui il leader nordcoreano entrerà in Corea del Sud, a piedi o in auto, implica il livello di fiducia che esiste tra i due paesi; il primo e il secondo piano della Casa della Pace sono composti da sale riunioni, mentre il terzo piano ha una sala da pranzo; la sicurezza nell’area è stata rafforzata. La Corea del Sud sta, inoltre, lavorando a stretto contatto con la Cina e gli Stati Uniti per i prossimi vertici.

Antonio Albanese