COREA DEL SUD. Pechino blocca i viaggi verso Seul

153

L’Autorità cinese del Turismo ha sconsigliato ai cittadini cinesi di mettersi in viaggio in Corea del Sud, dopo che più di 100 turisti cinesi sono stati arrestati in un aeroporto della Corea del Sud, per cinque giorni. Si tratta della nuova fase della guerra commerciale tra Pechino e Seul scatenata dalla questione del nuovo sistema di difesa missilistico dispiegato della Corea del Sud.

La Yonhap ha riferito che Washington ha definito simili misure come “irragionevoli e inappropriate” ribadendo il forte impegno di Washington per la difesa dei suoi alleati. È la prima volta che Washington ha pubblicamente condannato le misure di ritorsione della Cina per il dispiegamento del Thaad.

A tal proposito, sono contrastanti le notizie di stampa: quella cinese afferma che Pechino non ha proibito i viaggi turistici in Corea del Sud, mentre i media della Corea del Sud riportano che Pechino ha imposto restrizioni turistiche contro Seul.

Nonostante tutto, sono ampiamente disponibili in Cina i viaggi e i biglietti per andare in Corea del Sud. Le tensioni comunque sono in aumento tra le due nazioni a livello economico, anche se, riporta sull’argomento Sputnik, un confronto aperto è improbabile; l’obiettivo principale è colpire comunque l’economia.

Questa linea dura della Cina verso la Corea del Sud non favorisce la Corea del Nord. La Cina vuole le due Coree prendano in considerazione i propri interessi nazionali; le difese missilistiche Thaad non coprono eventuali strutture della Corea del Sud; andranno a proteggere solo le strutture d’interesse per l’esercito americano. Inoltre, riporta l’agenzia russa, l’esercito cinese è in grado di disturbare i radar americani in Corea del Sud, attraverso sistemi imbarcati su aerei.

La questione per quanto oggi riguardi alcuni aspetti economici, prosegue l’agenzia russa, è soprattuto di natura politica e di tutela del interessi nazionali; si riferisce direttamente alla sicurezza strategica della Cina e alla sicurezza strategica di tutta la regione dell’Asia Nord-orientale.

Tommaso dal Passo