COREA DEL SUD. Manifestazioni contrapposte per Park

28

Centinaia di migliaia di persone hanno organizzato manifestazioni nella capitale della Corea del Sud, Seoul, sia per sostenere l’impeachment del presidente Park Geun-hye o per manifestare il proprio dissenso contro il movimento, diversi mesi dopo che il leader è stato travolto in uno scandalo di corruzione.

Circa 50mila manifestanti pro Park sono scesi in piazza nel centro di Seoul l’11 febbraio per mostrare la loro solidarietà con il presidente della Corea del Sud, una manifestazione che è stata in gran parte sminuita dai circa 500mila manifestanti anti-governativi, riunitisi al di fuori del municipio, chiedendo la sua immediata condanna, riporta Press TV.

Il parlamento ha messo in stato di accusa Park lo scorso dicembre nel corso di un grosso scandalo di corruzione, in cui presumibilmente sono coinvolte grandi aziende che hanno dato soldi a fondazioni controllate da Choi Soon-sil, confidente di lunga data del presidente.

Park, ora temporaneamente sospesa dal potere, ha negato le accuse, ma ha comunque chiesto scusa per essere stata poco accorta nei suoi legami con Choi.

Se la Corte Costituzionale approverà il voto di impeachment, Park diventerà il primo presidente eletto nel paese ad essere costretti a lasciare l’incarico. Se non fosse confermata la messa in stato di accusa, a Park sarebbe permesso di terminare il suo mandato quinquennale, che ha avuto inizio a febbraio 2013.
Lo scandalo, e i conseguente disordini politici, hanno già innescato crescenti problemi economici e sociali e hanno portato milioni di persone per le strade in manifestazioni settimanali che alla fine hanno fatto precipitare la popolarità e l’appoggio al presidente.

La Corte ha dato agli avvocati di Park fino al 16 febbraio per presentare i loro argomenti per iscritto. Si ritiene che il giudice possa raggiungere un verdetto nel mese di marzo. Se si confermasse l’impeachment dello scorso dicembre, le nuove elezioni presidenziali dovrebbe essere tenute entro due mesi.

Luigi Medici