COREA DEL SUD. Maggiore cooperazione tra Seul e Riyad

38

Il presidente ad Interim e primo Ministro della Corea del Sud Hwang Kyo-Ahn il 7 marzo ha ricevuto il ministro dell’Economia e pianificazione saudita, Adel Fakeih, per trovare nuovi settori per espandere la cooperazione economica, oggi concentrata principalmente sul settore delle costruzioni.

Durante i suoi colloqui con Fakeih, Hwang ha inoltre preso atto dell’ottima cooperazione bilaterale con il paese del Medio Oriente alla luce della sua “Vision 2030“, progetto a lungo termine per ridurre la dipendenza saudita dal petrolio e diversificare le sue industrie, riporta Yonhap.

«Hwang ha chiesto l’interesse e la collaborazione dell’Arabia Saudita, al fine di garantire che le due parti possano agevolmente sviluppare la cooperazione economica in nuovi settori quali l’energia nucleare, la difesa, l’assistenza sanitaria e la medicina», recita un comunicato della presidenza sudcorea.

«Il ministro Fakeih ha detto che si sarebbe occupato di tutte le aree di cooperazione per fare in modo che le due parti potessero svolgere con successo i loro progetti di cooperazione», prosegue il comunicato.

Durante i colloqui, Fakeih ha descritto la Corea del Sud come un partner “fondamentale” per il progetto Vision 2030, notando i progressi negli sforzi congiunti per concretizzare il programma di cooperazione bilaterale.

Hwang è stato in visita in Arabia Saudita a maggio 2016, e le due nazioni hanno creato da allora un comitato congiunto per discutere della cooperazione.

Il presidente ad interim ha usata anche l’incontro per far avere il suo apprezzamento all’Arabia Saudita per l’appoggio ai tentativi fatti da Seul per denuclearizzare la Corea del Nord. Fakeih, in risposta, ha ribadito la volontà del suo governo di sostenere la politica del Sud verso Pyongyang.

L’anno scorso, il volume degli scambi bilaterali ha raggiunto il livello di 29,04 miliardi di dollari con la Corea del Sud che ha esportato automobili, prodotti elettronici, acciaio ed altri articoli verso l’Arabia Saudita e ha importato petrolio e di altri prodotti petrolchimici.

Maddalena Ingrao