COREA DEL SUD. Candidati divisi su Thaad e Pyongyang

68

di Lucia Giannini COREA DEL SUD – Seoul 30/12/2016. Il Saenuri, partito di governo sudcoreano si è detto preoccupato per la posizione politica sulla sicurezza espressa da Moon Jae-in, un candidato presidenziale dell’opposizione.

Secondo quanto detto alla Radio Mbc, ripresa da Yonhap, Yoo Seong-min, membro del partito conservatore di governo, «la sua posizione sulla Corea del Nord o sulla sicurezza nazionale, stanno rendendo ansiose molte persone». Moon è testa a testa con Ban Ki-moon nei sondaggi pubblici tra i potenziali candidati come prossimo presidente. Per Yoo la posizione di Moon contro il dispiegamento del Thaad porta a dubbi sulle sue opinioni in materia di sicurezza nazionale.

Mentre il governo sudcoreano sostiene che il Thaad migliorerà le capacità di difesa del paese contro il Nord, l’opposizione sta sostenendo che porterà solo ad indesiderate tensioni diplomatiche con Pechino. Moon è stato anche accusato per presunti legami con Pyongyang che avrebbero portato voto di astensione di Quel sulla risoluzione U.N. 2007 sui diritti umani in Corea del Nord; in discussione anche il suo annuncio di visitare la Corea del Nord prima di Washington se diventasse presidente.