COREA DEL SUD. Abbattuti 16 milioni di volatili

53

di Lucia Giannini  COREA DEL SUD – Seul 20/12/2016. La Corea del Sud ha abbattuto 16 milioni di polli e altri volatili a novembre per evitare lo svilupparsi del peggior focolaio di influenza aviaria nel paese, secondo il ministero sudcoreano dell’Agricoltura, alimentazione e affari rurali.

Inoltre, riporta Efe, le autorità hanno alzato lo stato di allerta per l’influenza aviaria al livello più alto rispetto all’epidemia del H5N6, afferma un comunicato del ministero. L’abbattimento è pari ad oltre l’8 per cento del pollame del paese. Gli sforzi per controllare l’epidemia sono complicati soprattutto dalla stagione invernale con l’ingresso costante di uccelli migratori, principale fonte di infezione, riporta la nota. Il ceppo H5N6 è stato rilevato per la prima volta il 16 novembre nelle feci di uccelli migratori a Haenam. La trasmissione del H5N6 agli esseri umani è molto rara, con solo pochi casi rilevati in Cina.
Quest’incidente segna il primo focolaio di influenza aviaria in Corea del Sud dallo scorso aprile, quando 12000 volatili furono abbattuti.