COREA DEL NORD. Washington ha paura del nostro esercito

223

«L’esercito popolare coreano, Kpa, sotto la guida di Kim Jong-un, è l’unico esercito al mondo che “mette paura all’imperialismo americano e impedisce agli Stati Uniti di scatenare una nuova guerra sulla penisola coreana», riporta il giornale online nordcoreano Korea Today. Il quotidiano, citando il Comitato svizzero-coreano e il gruppo svizzero per lo studio dell’idea di Juche, fa notare che i due gruppi di studio hanno anche osservato che l’esercito coreano, guidato da Kim Il-sung, ha ottenuto una vittoria miracolosa sulle «forze imperialiste statunitensi e i suoi alleati». 

Il giorno di fondazione del Kpa era stato precedentemente celebrato il 25 aprile; tuttavia, il Comitato Centrale del Partito dei Lavoratori lo ha spostato all’8 febbraio, un giorno prima dell’inizio delle Olimpiadi, motivato dal fatto che questo era il giorno in cui l’esercito rivoluzionario del popolo coreano fu ufficialmente riformato e divenne il Kpa 70 anni fa.

Pyongyang sta progettando di condurre una parata militare per celebrare l’anniversario del suo esercito, riporta poi Sputnik. I militari americani e sudcoreani hanno rinviato le loro esercitazioni militari annuali, che avrebbero dovuto iniziare a febbraio, per condurle dopo le Olimpiadi invernali di Pyeongchang, Corea del Sud.

Il 4 febbraio, Kcna riporta una dichiarazione del ministero degli Affari Esteri della Repubblica Democratica Popolare di Corea riferendosi al discorso sullo stato dell’Unione di Donald Trump.

«Nel “discorso sullo stato dell’Unione”, Trump ha descritto lo scorso anno come un anno segnato da “progressi incredibili e straordinari successi”; ma è l’anno durante il quale ha spinto la società americana e il mondo nel timore nucleare attraverso le sue parole e azioni sconsiderate (…) Questo è davvero il culmine dell’arroganza stile Trump, arbitrarietà e auto-concezione».

«Trump ha anche insistito sulla “massima pressione” contro il nostro paese, calunniando brutalmente il nostro sistema sociale centrato sulle persone. Tuttavia, le urla di Trump non hanno terrorizzato la potenza della Rpdc che ha conseguito il completamento della forza nucleare statale ed è rapidamente emersa come stato strategico riconosciuto dal mondo (…) Se Trump non riuscirà a liberarsi del suo modo di pensare anacronistico e dogmatico, non potrà che portare ad ulteriori pericoli per la sicurezza e il futuro degli Stati Uniti».

Alle accuse propagandistiche di Pyongyang, fa eco indiretta la lettera dei senatori democratici Usa in cui a Trump viene ricordata la sua mancanza di autorità congressuale per attaccare Pyongyang. I senatori democratici hanno avvertito il presidente Donald Trump, il 4 febbraio, che gli manca l’autorità “congressuale” per lanciare un attacco militare preventivo contro la Corea del Nord, riporta Politico.

«Come molti altri, siamo profondamente preoccupati per le potenziali conseguenze di un attacco militare preventivo contro la Corea del Nord e per i rischi di errori di calcolo e ritorsioni (…) Inoltre, senza l’autorizzazione del Congresso, un attacco militare statunitense preventivo o non preventivo sarebbe privo di una base costituzionale o di un’autorità legale».

Antonio Albanese