COREA DEL NORD. “Se Trump vuole la guerra, l’avrà”

1229

La Corea del Nord ha annunciato che non cesserà di sviluppare armi nucleari e missili intercontinentali in quanto sono «scelte giustificabili» per l’autodifesa. 

Lo ha detto Ju Yong-chol, inviato nordcoreano all’Onu, ripreso dall’agenzia sudcorena Yonhap: «Le misure adottate dalla Rpdc per rafforzare la sua deterrenza nucleare e sviluppare razzi intercontinentali sono giustificabili e sono una legittima opzione per l’autodifesa a fronte di simili minacce apparenti e reali», ha dichiarato Ju Yong-chol alla Conferenza annuale sul disarmo a Ginevra. Il diplomatico nordcoreano ha anche ribadito che il regime non metterà mai il suo arsenale nucleare sul tavolo negoziale.

Alla posizione ribadita a Ginevra fanno eco l’agenzia nordcoreana Kcna e il Rodong Sinmun, che minacciano nuovamente Donald Trump per le sue bellicose parole su “fuoco e furia” che avrebbero colpito Pyongyang.

«L’incubo di un disastro nucleare sta per sconfiggere gli Usa, un orrore che il folle Trump, che parla a vanvera, potrebbe trasformare in realtà, tramutando la terraferma in enormi cumuli di cenere.

Attraverso i suoi due lanci di prova Icbm, la Rpdc ha chiaramente dimostrato di essere in grado di trasformare l’intera terraferma Usa in un mare di fiamme attraverso un attacco improvviso».

Il Rodong Sinmun poi continua: «Ma quello che fa il culto di Trump è inimmaginabilmente sconsiderato. Sta alimentando l’isteria della guerra (…) Sembra che non consideri la sicurezza degli americani. Nonostante i ripetuti avvertimenti della Rpdc, ha lanciato le esercitazioni militari congiunte Ulji Freedom Guardian. La situazione sta precipitando sempre più. Solo l’uso della forza assoluta può contenere le sconsiderate manovre militari dei yankee. Neutralizzare e cancellare completamente tutte le truppe e i mezzi pronti per l’invasione con azioni preventive è il modo coerente delle forze rivoluzionarie della Rpdc».

Pyongyang infatti sostiene che le esercitazioni militari congiunte in corso tra gli Stati Uniti e la Corea del Sud sono parte di un complotto per eliminare Kim Jong-un.

La Corea del Nord lega definite uno «scenario di guerra aggressivo per effettuare attacchi preventivi».

Kcna ha dichiarato: «Gli Stati Uniti saranno ritenuti completamente responsabili delle conseguenze catastrofiche che verranno da simili manovre militari aggressive e sconsiderate, in quanto hanno scelto un confronto militare con la Corea del Nord».

Antonio Albanese