COREA DEL NORD. Stop ai turisti cinesi: Pechino blocca tutti i treni

133

La Corea del Nord e la Cina hanno abbandonato il progetto di riavviare il servizio ferroviario internazionale tra i due paesi. A fine ottobre, Daily NK riportava che la Corea del Nord e la Cina avevano accettato di riprendere il servizio ferroviario internazionale a partire dalla fine di novembre e di consentire il turismo su base limitata.

Arrivati a metà novembre e nell’imminenza della riapertura, sempre Daily NK, riportava che le autorità nordcoreane avevano recentemente proposto alla Cina di «discutere nuovamente la questione del permesso ai turisti attraverso il servizio ferroviario internazionale (….) La Cina, che ha ritenuto che ciò indicasse sfiducia nella sua situazione di quarantena, si è opposta con forza, e la ripresa del servizio ferroviario alla fine di questo mese è stata, in termini pratici, accantonata».

Inizialmente, la Corea del Nord era pronta ad accogliere turisti provenienti dalla Cina – ad eccezione di chi provenisse da Qingdao, nella provincia di Shandong, dove c’è stata una recente epidemia di Covid-19. Tuttavia, con il persistere di focolai localizzati in Cina, la posizione della Corea del Nord è cambiata e ha chiesto di rinegoziare la questione del turismo. La Cina ritiene che la Corea del Nord ritenga che la capacità di Pechino di mettere in quarantena i casi di Covid-19 sia scarsa. Sembra che la richiesta di rinegoziazione della Corea del Nord abbia irritato i cinesi, tanto da chiudere la questione; la chiusura improvvisa della Cina ha scosso molto le autorità nordcoreane: «La Corea del Nord, non la Cina, ha fretta (…) Dietro ogni treno internazionale stavano pensando di attaccare vagoni merci per portare i rifornimenti, ma con il rifiuto della Cina, ora si trova in un dilemma».

Inizialmente, sembra che la Cina e la Corea del Nord abbiano accettato di trasportare segretamente i rifornimenti insieme ai turisti cinesi una volta ripresi i servizi ferroviari internazionali. Sembra che la Cina si sia opposta quando la Corea del Nord ha proposto di accettare solo le forniture, negando l’ingresso ai turisti cinesi.

Pechino si è lamentata del fatto che la Corea del Nord cambiasse idea come un bambino piccolo, sostenendo che le condizioni sarebbero state favorevoli solo alla Corea del Nord e ritiene che sarà difficile aiutare la Corea del Nord se i nordcoreani negozieranno ancora in questo modo.

Maddalena Ingrao