COREA DEL NORD. Stand by nucleare e droni sul confine. Seul spara

182

Colpi di mitragliatrice e stand by nucleare animano la penisola coreana. Le truppe sudcoreane hanno sparato dei colpi di avvertimento ad un “oggetto non identificato” che ha attraversato il confine intercoreano dalla Corea del Nord nel pomeriggio del 23 maggio. L’annuncio è stato dato dall’esercito del sud.

Secondo l’ufficio del Capo di Stato Maggiore, i militari sudcoreani hanno rilevato l’oggetto che volava sulla linea di demarcazione militare verso sud, nell’area di Chorwon, nella provincia orientale di Gangwon, intorno alle 4 del pomeriggio. Ha aggiunto che i colpi di avvertimento sono stati sparati insieme ad una trasmissione di avvertimento.

L’esercito sudcoreano sta analizzando la natura dell’oggetto e ha rafforzato la sua difesa aerea, si legge nel comunicato ripreso da Yohap.

La Difesa ha detto che i militari hanno sparato più di 90 colpi di mitragliatrici K-3, aggiungendo che potrebbe essersi trattato di un drone.

L’incidente ha aggiunto ulteriore tensione a quelle già elevate tra le due parti della penisola coreana a seguito dei lanci di missilistici balistici nordcoreani. Nel gennaio del 2016, un drone nordcoreano ha volato sopra la zona demilitarizzata militare nella sua sezione occidentale e anche quella volta le forze sudcoreane hanno aperto il fuoco.

La tensione tra Seul e Pyongyang si aggrava anche alla luce delle possibili attività nucleari nordcoreane nel sito di Punggye-ri. Stando al blog 38 North, le immagini satellitari del sito per i test nucleari di Punggye-ri, mostrano sì un livello relativamente basso di attività attorno al Portale Nord, dove sono stati osservati i preparativi di prova quest’anno, ma attività presso altre zone. Presso l’area amministrativa principale, sono state osservate nuove consegne di materiali ed è iniziata la costruzione di edifici da quando un piccolo edificio di supporto è stato abbattuto alla fine dell’anno scorso.

Anche se il sito sembra continuare la sua attività in stand-by, un sesto test nucleare potrebbe essere condotto in qualsiasi momento con un avviso minimo.

Data l’insolitamente elevato livello di attività osservato all’inizio di quest’anno senza nessun test successivo e nessuna nuova attività significativa nel Portale Nord, un nuovo test nucleare sembra essere stato probabilmente rinviato. Tuttavia, altre attività più innocue, probabilmente parte della manutenzione in corso e delle riparazioni, stanno continuando all’interno e vicino allo spazio amministrativo principale.

Finché il sito continua a restare in quello che è un probabile stato di stand-by, un sesto test nucleare potrebbe essere condotto in qualsiasi momento con un preavviso minimo.

Antonio Albanese