COREA DEL NORD. “Siamo una potenza balistico-nucleare piena”

85

La Corea del Nord ha dichiarato di aver completato la sua missione di essere una forza nucleare come ha testato con successo un nuovo potente missile balistico intercontinentale che può colpire l’«intera terraferma degli Stati Uniti». Pechino ha detto di essere «gravemente preoccupata» circa il test missilistico di Hwasong-15, riporta Scmp, perché mostra quanto Pyongyang sia vicina al raggiungimento di una reale capacità nucleare e dia al regime più potere negoziale con Washington.

Il portavoce del Ministero degli Esteri cinese Geng Shuang ha detto che la Cina si è opposta al lancio e ha invitato la Corea del Nord ad astenersi da ulteriori provocazioni.

«Speriamo che tutte le parti interessate possano contribuire a promuovere il dialogo per risolvere il problema», ha dichiarato Geng in un briefing il 29 novembre.

Dopo aver visto il successo del lancio del Hwasong-15 , Kim Jong-un ha dichiarato: «Con orgoglio finalmente abbiamo ora realizzato la grande causa storica del completamento della forza nucleare statale, la causa della costruzione di una potenza missilistica», secondo una dichiarazione letta dalla televisione di Stato della Corea del Nord.

Il missile ha raggiunto un’ altitudine di circa 4.475 km e ha volato per 950 km durante i suoi 53 minuti di volo. Hwasong-15 è una versione più avanzata dell’ICBM, testato due volte nel mese di luglio, ha detto la Corea del Nord, ed è stato progettato per trasportare una «testata super pesante». L’Unione degli scienziati degli Stati Uniti ha affermato che questo missile avrebbe una portata di oltre 13.000 km, il che significa che potrebbe raggiungere Washington e il resto degli Stati Uniti.

Nel frattempo anche Pechino finalizza il suo ICBM. Il missile balistico intercontinentale DF-41 dovrebbe essere schierato all’inizio del 2018, ha detto l’esperto militare Yang Chengjun durante un programma televisivo trasmesso sulla Cctv il 26 novembre e ripreso dal Giornale del Popolo.

Secondo gli esperti militari, non si è verificato alcun fallimento durante i test di lancio del DF-41, mentre i tassi di successo di Stati Uniti e Russia sono circa il 90% e l’85%. «DF-41 è la quarta generazione e l’ultimo missile strategico della Cina» ha detto Yang.

I dati resi pubblici mostrano che il DF-41 è un rivale dei missili di VI generazione di altri paesi, come l’americano LGM-30 Minuteman e il russo RT-2PM2. Il missile cinese avrebbe persino un vantaggio rispetto ad altre tecnologie. Il DF-41 ha una portata di 12.000 chilometri e una deviazione di circa cento metri. Può trasportare da sei a 10 testate militari multiple, il che rende difficile l’intercettazione; ha una lunghezza di 16,5 metri e un diametro di 2,78 metri. Può essere lanciato da piattaforme  mobili su strada e su rotaia, nonché da lanciatori a silos.

Antonio Albanese