COREA DEL NORD. Pyongyang terrà fede agli impegni con Washington e Seul

83

La Corea del Nord rimane impegnata a tenere fede ai suoi accordi di vertice con gli Stati Uniti e la Corea del Sud, ha detto il 25 ottobre Kim Hyong-ryong, vice ministro della Difesa nordocoreano al Xiangshan Forum 2018.

«Il summit fra la Corea del Nord e gli Stati Uniti tenuto a Singapore è un evento epocale affinché i due paesi si lascino dietro i rapporti ostili e consolidino l’amicizia» ha detto il vice Ministro nel forum internazionale sulla sicurezza in corso a Pechino.

«È questa la ferma e solida volontà della Corea del Nord di contribuire alla pace nella regione e farla conoscere al mondo attuando a fondo la dichiarazione del 12 giugno firmata dalla Corea del Nord e dagli Stati Uniti», ha aggiunto. «La parte relativa alla stipula della pace è stata specificata anche nella dichiarazione congiunta di settembre», ha aggiunto Kim Hyong-ryong, riporta Yonhap.

Il presidente sudcoreano Moon Jae-in e il leader nordcoreano Kim Jong-un hanno tenuto il loro primo vertice in assoluto lo scorso aprile, in cui hanno concordato di lavorare per la completa denuclearizzazione della penisola coreana. Il secondo e il terzo vertice si sono svolti rispettivamente a maggio e settembre.

I leader del Nord e degli Stati Uniti si sono incontrati a Singapore in giugno, quando il leader nordcoreano ha riaffermato il suo impegno per una completa denuclearizzazione del paese.

I colloqui sulla denuclearizzazione tra Washington e Pyongyang, tuttavia, sono ad un punto morto, poiché i due paesi sembrano essere in disaccordo su come e in quale sequenza liberare il Nord dai suoi programmi nucleari e missilistici.

Il viceministro della Difesa nordcoreano ha osservato che il suo paese intende ora sviluppare la propria economia, migliorare le condizioni di vita della sua popolazione e contribuire alla pace e alla stabilità nella regione, mentre esorta gli altri paesi a sostenere attivamente l’attuale tendenza al “dialogo e alla cooperazione” che si sta sviluppando nella regione.

Luigi Medici