COREA DEL NORD. Pyongyang soffia sulla campagna presidenziale di Seul

70

La Corea del Nord sta cercando di inserire un cuneo tra i sudcoreani in vista delle elezioni presidenziali dopo la rimozione di Park Geun-hye dalla presidenza, avvenuta la scorsa settimana. Secondo quanto riporta Yonhap, il quotidiano ufficiale della corea del Nord Rodong Sinmun ha condannato fermamente la presidenza di Park durata 4 anni dicendo che la sua «fine miserabile è stata anticipata poiché la Corte costituzionale ha deciso venerdì di sostenere l’impeachment».

Il ministero dell’Unificazione di Seoul ha detto che la Corea del Nord sembra stia spostando l’attenzione dei suoi media sulle prossime elezioni presidenziali in Corea del Sud che devono essere tenute entro 60 giorni dopo la sentenza del tribunale.

«La Corea del Nord sta inviando messaggi che sembrano essere finalizzato a intervenire negli affari di stato o a istigare un conflitto interno tra i sud-coreani in vista delle elezioni presidenziali», riporta l’agenzia sudcorena citando un funzionario del ministero.

La retorica della Corea del Nord contro la politica della Corea del Sud non è una novità, ha già scatenato la condanna del governo conservatore sudcoreano commentando politicamente la fase di transizione politica della Corea del Sud.

Prima della decisione della corte, Pyongyang si è scagliato contro Park, chiamando la sua famiglia un «gruppo sporco di traditori». Il governo ha invitato la Corea del Nord a smettere di interferire nella politica interna del paese.
Il politico liberale Moon Jae-in sembra avere un notevole vantaggio nella corsa succedere a Park. Il candidato ha detto che il dispiegamento del sistema di difesa missilistica debba essere “riconsiderato” ed è stato fotografato durante una manifestazione svoltasi l’8 marzo, giornata internazionale della donna, con gli attivisti a pugno chiuso dietro uno striscione che chiedeva l’impeachment dei Park e l’immediata cancellazione del programma Thaad.

La Reuters ha detto che il Pentagono avrebbe continuato a fornire componenti Thaad, perché è una questione separata dalla crisi politica interna della Corea del Sud.

Lucia Giannini