COREA DEL NORD. Pyongyang entra nella guerra commerciale di Pechino

40

Xi Jinping farà la sua prima visita ufficiale in Corea del Nord questa settimana, la prima di un presidente cinese in più di un decennio, riporta Xinhua. Il Dipartimento Internazionale del Partito Comunista, ha detto che la visita di Xi del 20 e 21 giugno ha fatto seguito un invito del leader nordcoreano Kim Jong-un. I media nordcoreani inoltre hanno confermato l’invito; lo scorso gennaio Xi aveva accettato un invito dopo una riunione con Kim a Pechino, ma non c’era ancora una data per la visita.

Xi dovrebbe anche partecipare al vertice del G20 a Osaka, Giappone, la prossima settimana, ma Pechino deve ancora confermare se il leader cinese incontrerà il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Per la presidenza sudcoreana, riporta Scmp, il viaggio di Xi in Corea del Nord avrebbe promosso la risoluzione pacifica della questione della penisola coreana. 

Alla luce dell’influenza di Pechino su Pyongyang, il viaggio di Xi dovrebbe aumentare la leva diplomatica della Cina sul fronte nucleare nordcoreano e rafforzare la sua capacità nel trattare con gli Stati Uniti. Se Xi persuadesse Kim a denuclearizzare il paese, questo darebbe alla Cina più potere contrattuale nei confronti degli Stati Uniti durante il processo di denuclearizzazione neordcoreana. Dopo tutto, le relazioni Cina – Corea del Nord hanno sempre avuto un impatto enorme sulle relazioni Cina-Usa.

L’ultima volta che un presidente cinese ha visitato la Corea del Nord è stato nel 2005, quando Hu Jintao ha fatto un viaggio di tre giorni ed è stato ospitato dal padre dell’attuale leader Kim Jong-il.

Il viaggio arriva quando i due Paesi si preparano a celebrare il 70° anniversario dell’instaurazione di legami diplomatici e segue anche la ripresa delle relazioni della Cina con la Corea del Nord e l’arresto dei colloqui nucleari tra Pyongyang e Washington. 

La Corea del Nord ha dichiarato in dicembre che non rinuncerà alle armi nucleari a meno che gli Stati Uniti non riducano la propria presenza militare in Corea del Sud.

Antonio Albanese