COREA DEL NORD. Pyongyang ammette: almeno 500 i quarantenati per Covid19

1710

La Corea del Nord ha rivelato che più di 500 persone sono state messe in quarantena nel paese anche se le restrizioni contro gli stranieri residenti potrebbero essere state allentate la settimana scorsa.

L’agenzia statale di Pyongyang, Kcna, ha detto il 3 aprile, che lo stato di emergenza dichiarato a gennaio rimane in vigore fino alla fine della pandemia covid-19. Per prevenire l’introduzione di nuove ondate della malattia, più di 500 persone sono in quarantena, hanno detto i media statali.

La dichiarazione arriva in un momento in cui la Corea del Nord continua a sostenere che non ci sono casi di covid-19 nel paese, riporta Upi.

Secondo Kcna, Pyongyang ha tenuto un’assemblea generale sulla prevenzione delle emergenze nazionali, durante la quale alcuni aspetti dell’applicazione della politica sanitaria sono stati “fortemente criticati”. Secondo Yonhap, il partito potrebbe aver fatto leva sulla mancanza di disciplina nel contesto di misure preventive a livello nazionale: «I comandanti dei soccorsi di emergenza a tutti i livelli sono responsabili di intercettare, contenere, ispezionare e mettere in quarantena i pazienti sospetti (…) Manterremo il sistema nazionale di prevenzione delle emergenze fino a quando questa epidemia virale non sarà debellata» ha detto l’agenzia. Kcna ha anche invitato tutti gli ospedali e le cliniche nordcoreane a fornire tutte le comunicazioni e i “dati necessari” sulla malattia per la consegna alla leadership centrale.

I media statali non hanno fornito dettagli su dove si trova la popolazione in quarantena. Kcna ha riferito che la provincia di North Pyongan, la provincia di South Hwanghae, la provincia di Jagang, la provincia di Kangwon e la città di Kaesong non avevano individui in quarantena.

Covid-19 può aver avuto un impatto sul numero di disertori nordcoreani che si sono insediati nel Sud. Il ministero dell’unificazione di Seoul ha detto che il 3 aprile che il numero di nordcoreani che sono entrati nel Sud è stato il più basso degli ultimi 11 anni, secondo il quotidiano sudcoreano Segye Ilbo.

Anna Lotti