COREA DEL NORD. Nasce un dialogo militare sino-intercoreano a Pechino?

79

La decisione della Corea del Nord di partecipare ad un forum militare internazionale organizzato dal governo cinese sta attirando l’attenzione perché capita durante i negoziati sulla denuclearizzazione. La delegazione del Nord, guidata da Kim Hyong-ryong, vice ministro delle Forze Armate del Popolo, e Song Il-hyok, vice direttore generale dell’Istituto per il disarmo e la pace sotto il ministero degli Affari Esteri, è arrivata a Pechino il 22 ottobre prima dell’apertura dell’8° Beijing Xiangshan Forum. 

Song ed altri delegati sono stati scortati fuori dall’aeroporto da funzionari dell’ambasciata nordcoreana e del governo cinese dopo l’atterraggio all’aeroporto internazionale capitale di Pechino su un volo Air Koryo, riporta Yonhap. I funzionari nordcoreani sono stati accolti calorosamente nella sala Vip dell’aeroporto. La Corea del Sud inoltre invierà il suo viceministro della difesa, Suh Choo-suk, alla tribuna di Xiangshan, dando l’idea se ci sia un possibile dialogo intercoreano a Pechino. Suh dovrebbe arrivare nella capitale cinese il 24 ottobre per una visita di due giorni. 

Dovrebbero assistere alla tribuna di Xiangshan, che avverrà al Beijing International Convention Center dal 24 al 26 ottobre sotto il patrocinio dell’associazione cinese per la scienza militare e dell’istituto cinese per gli studi strategici internazionali. 

Il tema del forum annuale di quest’anno è “Costruire un nuovo tipo di partnership di sicurezza di uguaglianza, fiducia reciproca e cooperazione win-win”, hanno detto gli organizzatori, aggiungendo che gli argomenti di discussione includeranno “nuove idee e nuovi approcci al governo della sicurezza internazionale”. I rappresentanti di circa 30 paesi, compresi i ministri della Difesa di 15 paesi, vi prenderanno parte. 

C’è la possibilità che la Corea del Nord e la Cina discutano di cooperazione militare bilaterale a margine del forum. 

Kim è riconosciuto come il punto di contatto della Corea del Nord per la sua cooperazione militare con la Cina. Song aveva chiesto di porre fine all’ostilità di Washington nei confronti di Pyongyang e di firmare un trattato di pace tra i due paesi durante la sua partecipazione a una riunione del Consiglio per la cooperazione in materia di sicurezza nell’Asia del Pacifico nel 2015. 

Maddalena Ingroia