COREA DEL NORD. Mosca progetta un nuovo ponte verso Pyongyang

129

Il confine tra Russia e Corea del Nord è lungo poco più di 17 km e segue il fiume Tumen e il suo estuario. Esiste ad oggi solo una via di comunicazione ferroviaria: il “Ponte dell’Amicizia”, inaugurato nel 1959. La scorsa settimana dei rappresentanti russi si sono recati in Corea del Nord per discutere dell’apertura di un altro ponte. Secondo quanto riporta Star and Stripes, si è ancora in una fase preliminare, ma l’idea dimostra che la Russia e la Corea del Nord stanno puntando ad un futuro commerciale al di là delle sanzioni e tensioni militari.

Le due nazioni hanno, da tempo, manifestato la volontà di creare un collegamento che permettesse ai veicoli di passare da un paese all’altro senza deviazioni attraverso la Cina e la scorsa settimana il ministero per lo Sviluppo dell’Estremo Oriente russo ha annunciato che le due parti avrebbero creato un gruppo di lavoro su un nuovo attraversamento.

Il ministro nordcoreano Ro Tu Chol, presente all’incontro, ha detto che un simile collegamento renderebbe più veloci i collegamenti stradali con la Russia, rendendoli quindi più convenienti. Ro ha suggerito di espandere il ponte esistente, secondo la dichiarazione. Il rappresentante russo alla riunione, Alexander Galushka, ministro per lo Sviluppo dell’estremo Oriente della Russia, ha suggerito la costruzione di un ponte semipermanente. Il commercio tra Russia e Corea del Nord è insignificante, in gran parte a causa delle sanzioni multilaterali imposte dalle Nazioni Unite, ma sembra che ci sia la convinzione che nel lungo periodo il commercio riprenderà a crescere.

La Russia sembra quindi mantenere aperte le sue opzioni economiche nella Corea del Nord. L’anno scorso, una società russa ha fornito alla Corea del Nord una nuova connessione Internet, in fibra ottica proprio attraverso il ponte ferroviario. Nel frattempo, la Corea del Nord ha accettato la proposta della Corea del Sud di tenere i colloqui ad alto livello il 29 marzo per discutere la data e gli argomenti di ordine del giorno per un vertice intercoreano previsto per la fine di aprile, riporta Yonhap.

Lucia Giannini