COREA DEL NORD. Kim riapre hotline con Seul

58

La Corea del Nord ha annunciato, il 3 gennaio, che riaprirà la linea di comunicazione intercoreana, oggi sospesa, dopo che il leader Kim Jong-un ha annunciato la disponibilità ad un’apertura a Seul nel suo messaggio di Capodanno. Il Nord aprirà il canale di dialogo al comune villaggio di confine di Panmunjom alle ore 15.00 (ora di Pyongyang), secondo la stazione televisiva statale nordocoreana.

L’annuncio è arrivato il giorno dopo che Seoul aveva proposto colloqui intercoreani ad alto livello per discutere la possibile partecipazione della Corea del Nord alle Olimpiadi invernali di PyeongChang e ai modi per migliorare i legami tra i due stati.

«Sostenendo una decisione della leadership, stabiliremo stretti contatti con la Corea del Sud in modo sincero e fedele», ha dichiarato Ri Son-gwon, il capo dell’Agenzia nordcoreana che si occupa di questioni intercoreane.«Discuteremo le questioni a livello di lavoro sul nostro potenziale invio della delegazione», riporta Yonhap. Ri, però, non ha specificato se il paese avrebbe accettato l’offerta di Seoul per colloqui ad alto livello la prossima settimana.

Nel suo discorso di Capodanno, il leader nordcoreano Kim ha dichiarato che il suo paese è disposto a inviare una delegazione alle Olimpiadi della Corea del Sud ed è aperto ai colloqui intercoreani in materia.

Il Nord ha tagliato i due canali di comunicazione intercoreani, una hotline installata presso l’ufficio di collegamento a Panmunjon, il villaggio della tregua, e un canale militare, nel febbraio 2016 per protestare contro la chiusura di Kaesong, il complesso industriale congiunto da parte di Seul. Dal punto di vista tecnico, le hotline non sono fisicamente interrotte, ma il canale di dialogo non funziona, poiché la Corea del Nord non ha risposto ai tentativi quotidiani di contatto dei funzionari sudcoreani fatti per telefono.

Kim ha «molto apprezzato e ben accolto» l’offerta sudcoreana, ha affermato il Presidente Moon Jae-in, che sostiene che la sua offerta è di pace.

«Il leader ha sottolineato che se i legami intercoreani possono essere migliorati dipende totalmente dal Nord e dalla Corea del Sud», ha detto Ri. Il ministero dell’Unificazione della Corea del Sud ha accolto con favore il ripristino del canale transfrontaliero nel Nord: «Ci consulteremo con la Corea del Nord sulle questioni a livello di lavoro in relazione alla nostra offerta di dialogo attraverso la hotline» ha detto il ministero.

Anna Lotti