COREA DEL NORD. Kim prepara la parata e Trump un attacco nucleare per l’8 febbraio

529

Il Politburo del Partito dei Lavoratori della Corea del Nord ha annunciato, il 23 gennaio, che l’8 febbraio avrebbe commemorato il LXX anniversario di fondazione delle sue forze armate, anticipando la data da quella prevista del 25 aprile, riporta Kcna. L’annuncio ha confermato le notizie che Pyongyang stava preparandosi per le celebrazioni. 

Le immagini satellitari, scattate tra dicembre e gennaio, hanno mostrato grandi dispiegamenti di carri armati e altri veicoli in un aeroporto vicino a Pyongyang, in quelle che sembrano essere prove per una grande parata militare. Una simile sfilata, alla vigilia della cerimonia di apertura delle Olimpiadi invernali, potrebbe mettere a repentaglio la recente distensione nelle relazioni peninsulari, dopo che entrambe le parti si sono accordate sulla partecipazione della Corea del Nord ai Giochi.

L’8 Febbraio è il giorno prima dell’inizio delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang, in Corea del Sud. Stando a quanto riporta Efe, l’11 gennaio sono stati ripresi nuovi movimenti di truppe.

«La sfilata sembra coinvolgere 28 formazioni di fanteria o altro personale militare, una banda militare tradizionale ed eventualmente del personale supplementare», riporta NkNews.

Il campo di addestramento vicino all’aeroporto di Mirim, è spesso utilizzato prima delle principali parate militari della Corea del Nord; Yonhap riportava che nello stesso aeroporto erano stati rilevati quasi 13.000 soldati e circa 200 mezzi, una prova per la prossima sfilata militare. La Corea del Sud sarebbe preoccupata che gli Stati Uniti si stiano preparando per un’azione militare contro la Corea del Nord, riporta Cnbc.

La preoccupazione è che anche un attacco limitato possa scatenare una risposta di livello elevato da parte dei nordcoreani, e non c’è alcuna garanzia che un attacco militare degli Stati Uniti non si traduca in un più ampio conflitto sulla penisola coreana.

Per Business Insider, gli Stati Uniti hanno già ammassato a Guam una grande potenza di fuoco durante la stasi nelle tensioni con la Corea del Nord, ma i recenti sviluppi suggeriscono di prepararsi ad un potenziale attacco tattico nucleare. Washington ha recentemente inviato bombardieri stealth B-2 a Guam, dove si sono uniti ai bombardieri B-1 e B-52.

Si tratta di un mezzo “più piccolo” che può portare armi nucleari più piccole che potrebbero prestarsi a colpire la Corea del Nord. Il B-61, una bomba tattica nucleare a gravità che il B-2 può trasportare, è stato modificato negli ultimi anni per aumentare la precisione e la sua capacità di colpire gli obiettivi sotterranei, proprio come quelli nordcoreani. 

Antonio Albanese