COREA DEL NORD. Kim a Trump: “Sei come Hitler”

115

Il principio alla base del governo di Donald Trump, America First, per la Corea del Nord è il Nazismo del XXI secolo.

La Kcna riporta che: «Il principio “America first” è in sostanza la continuazione e la versione espansa della politica egemonica effettuata dalle precedenti amministrazioni statunitensi. Questa tendenza ideologica innesca un’estrema aggressività e sciovinismo con cui si consente la violazione dell’indipendenza, del diritto all’esistenza e del diritto allo sviluppo di altri paesi e nazioni per servire gli interessi degli Stati Uniti. L’idea è la versione americana del nazismo che supera il fascismo del secolo scorso nella sua natura feroce, brutale e sciovinista».

Il regime di Pyongyang batte sull’idea che sta muovendo l’amministrazione Trump in tutti i settori affermando che «promuove la dominazione mondiale ricorrendo a mezzi militari, proprio come nel caso del concetto di occupazione mondiale di Hitler (…) La strategia crea un’atmosfera di orrore in politica, nelle politiche pubbliche, sui media, e in tutti gli altri ambienti negli Stati Uniti, mettendo Trump, a rischio di impeachment.

La politica anti-immigrazione, simile alla politica razzista del fascismo, ha trovato avversari nelle grandi imprese che stanno facendo grandi introiti basandosi sul talento degli immigrati, ha scatenato la derisione mondiale poiché ha negato la storia degli Stati Uniti: un paese multinazionale e multi-razziale». Ma il meglio si legge quando Kcna paragona le sanzioni Onu e Usa al blocco di Leningrado effettuato dalle forze di Hitler: «Dopo averlo fissato come elemento prioritario della sua politica diplomatica e di sicurezza, per risolvere la questione nucleare nella penisola coreana ha definito la sua azione come “massima pressione e impegno”, l‘amministrazione di Trump sta premendo sulla minaccia nucleare in maniera senza precedenti e ha imposto il ricatto delle sanzioni economiche sulla Corea del Nord. Il suo atto selvaggio di bloccare anche apparecchi medici e medicinali, per non dire del petrolio è un atto disumano, ben al di sopra del blocco di Leningrado di Hitler (…) La logica egemonica dello Yankee-Way, secondo cui tutto deve esistere per servire gli Usa è un atto selvaggio e anacronistico (…) L’egemonismo americano affronterà il fallimento totale di fronte alla giustizia e alla forza dell’unita tra i paesi».

Antonio Albanese