COREA DEL NORD. I nostri missili sono inesorabili

339

La Corea del Nord ha celebrato il 3 luglio l’anniversario della sua forza strategica missilistica, affermando che i suoi missili possono colpire qualsiasi bersaglio in modo rapido e preciso e lanciandone uno in grado di raggiungere il Canada.

Pyongyang ha festeggiato, poi, nella notte, lanciando un missile Icbm in grado di raggiungere il Canada. Pyongyang in questa maniera ha risposto agli Stati Uniti e alla Corea del Sud, dopo aver preso le misure della nuova politica di Seul e Washington nei suoi confronti a seguito del vertice dei due alleati della scorsa settimana

La Corea del Nord, lo scorso anno aveva minacciato di distruggere le basi militari Usa in un mare di fuoco, afferma Yonhap.

Moon Jae-in e Donald Trump hanno, infatti, tenuto il loro primo vertice la scorsa settimana, durante il quale hanno discusso anche della questione nucleare della Corea del Nord. I due hanno accettato di lasciare aperta la porta del dialogo con la Corea del Nord «nelle circostanze giuste», ossia se Pyongyang abbandonerà il suo programma nucleare e missilistico. Trump avrebbe sostenuto le aspirazioni del presidente Moon di riavviare il dialogo inter-coreano su una serie di questioni, compresi gli affari umanitari e avrebbe salutato il ruolo guida della Corea del Sud per creare le condizioni per la riunificazione pacifica delle due Coree.

Il “parlamento” della Corea del Nord aveva annunciato lo scorso anno di aver designato il 3 luglio come “Giorno delle forze strategiche” per segnare la sua creazione nel 1999: «La forza strategica, amata dai popoli, è l’orgoglio e il potere della nazione, che ha fornito al paese una forza nucleare affidabile», ha affermato il Rodong Sinmun, organo principale del Partito dei lavoratori della Corea.

Il quotidiano di partito ha detto che i missili sviluppati dalla forza strategica possono colpire qualsiasi bersaglio sulla Terra e non possono essere tracciati a causa dei loro lanci veloci e delle loro traiettorie; inoltre, i loro lanci sono sempre andati a buon segno, prosegue il giornale.

La Corea del Nord ha svelato l’esistenza delle sue forze strategiche missilistiche per la prima volta nella parata militare del 2012 che segnava il centenario della nascita di Kim Il-sung. Nel 2013, poi, Pyongyang ha istituito le forze strategiche espandendo le forze missilistiche.

La Corea del Nord avrebbe terminato i lavori di preparazione per lo  sviluppo di un missile balistico intercontinentale, in grado di portare testate nucleari e in grado di colpire la terraferma americana. Pyongyang ha condotto, fino ad ora, cinque test nucleari dal 2006 e ha lanciato circa 30 missili balistici solo l’anno scorso. Tra lanci degni di nota ci sono i 5 lanci del missile Hwasong-12 e quello, appunto avvenuto il 4 luglio.

Antonio Albanese