COREA DEL NORD. Gli USA ammassano armi nucleari contro di noi 

159

La Corea del Nord ha accusato gli Stati Uniti di «dispiegare grandi asset nucleari» nella penisola coreana e di gettare le basi per un potenziale attacco preventivo contro di essa.

Il diplomatico nordcoreano Ju Yong Chol ha dichiarato alla Conferenza Onu sul disarmo a Ginevra, che Washington cercava di aggravare la situazione nella penisola divisa, schierando armi nucleari in preparazione di un possibile attacco preventivo.

«In considerazione della natura e delle dimensioni dei rinforzi militari degli Stati Uniti, essi sono concepiti per compiere un attacco preventivo contro la Rpdc», ha dichiarato il diplomatico. «I funzionari degli Stati Uniti compreso il segretario della Difesa ed il direttore della Cia hanno parlato ripetutamente della minaccia nucleare e missilistica della Rpdc per giustificare la loro argomentazione a favore di un’opzione militare e del nuovo concetto “naso sanguinante”, un attacco preventivo limitato sulla Rpdc è all’esame all’interno dell’amministrazione degli Stati Uniti», ha detto Ju, ripreso da Rferl.

Negli ultimi mesi, Trump si è impegnato in una guerra di parole con i nordcoreani, e ha minacciato di “distruggere totalmente” il paese, se avesse minacciato gli Stati Uniti o i suoi alleati.

Nella sua prima allocuzione sullo stato dell’Unione, Trump ha lanciato un avvertimento dicendo che «la corsa sconsiderata del paese per avere missili nucleari potrebbe presto minacciare la nostra patria». Dall’altra parte, Pyongyang ha detto che «Se Trump non si libera del suo modo di pensare anacronistico e dogmatico, porterà solo a mettere in pericolo la sicurezza degli Stati Uniti».

All’ambasciatore nordcoreano ha risposto quello Usa, Robert Wood, affermando che la Corea del Nord è solo a mesi di distanza dall’ottenere la capacità di colpire il territorio degli Stati Uniti con un’arma nucleare e deve essere disarmata, definendo il disgelo diplomatico di Pyonyang con la Corea del Sud come una «politica della fascinazione» che non ha ingannato nessuno.

«La Corea del Nord ha accelerato la sua provocatoria ricerca di armi nucleari e capacità missilistiche ed ha lanciato esplicite minacce di utilizzare armi nucleari contro gli Stati Uniti e i loro alleati nella regione», ha dichiarato l’ambasciatore Wood al forum di Ginevra.

Antonio Albanese