COREA DEL NORD: Caccia di Pechino scorteranno Kim Jong un

138

La Cina potrebbe inviare aerei da combattimento per scortare Kim Jong-un quando l’aereo presidenziale della Corea del Nord, il Chammae-1, viaggerà nel suo spazio aereo diretto a Singapore per il summit con il presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Una simile mossa avrebbe lo scopo di aumentare l’influenza di Pechino sul regime nordcoreano prima del vertice facendo capire all’alleanza Usa-Corea del Sud che la Cina sta fortemente sostenendo il regime di Kim, riporta Scmp. Il Chammae-1 è un quadrimotore a reazione sovietico modificato Ilyushin Il-62M che effettuerà un viaggio senza scali dalla Corea del Nord a Singapore.

È noto che Kim Jong un sia paranoico per la sua sicurezza personale, e i dettagli della rotta che prenderà per raggiungere la città stato, che dista più di 4.000 km da Pyongyang non sono noti. Stando al giornale di Hong Kong, Pyongyang avrebbe preso “ulteriori cure” per garantire la sicurezza del leader nordcoreano, portando la scorta a 34 elementi.

È molto probabile che l’aereo di Kim volerà alla volta di Singapore attraverso lo spazio aereo cinese per garantirne la sicurezza, in modo da ottenere la protezione della Cina lungo la strada verso Singapore. 

Anche se la rotta di un volo che trasporta un capo di stato all’estero è sempre attentamente pianificata e non rivelata, e non è raro che tali voli siano scortati da caccia militari, non è prassi comune inviare jet militari per scortare l’aereo di un leader straniero quando è in rotta verso un paese terzo.

Ai diversi passaggi di frontiera aerea, quindi, avverrà una sorta di staffetta: teoricamente, sarà compito del governo di Singapore scortare l’aereo di Kim quando entrerà nello spazio aereo di Singapore, Anche se è improbabile che i caccia cinesi scortino l’aereo di Kim fino a Singapore, saranno in grado di viaggiare vicino al confine della città stato a causa delle rivendicazioni di Pechino sul Mar Cinese Meridionale, pur restando nello spazio aereo cinese.

Antonio Albanese