COREA DEL NORD. Alla Fiera di Pyongyang ressa di società di tutto il mondo 

78

Centinaia di aziende internazionali hanno sfidato le sanzioni degli Stati Uniti e hanno partecipato a una fiera internazionale in Corea del Nord questa settimana, rendendola il più grande evento di questo tipo mai registrato.

Come riporta Pmnewsnigeria, la 22esima Pyongyang Spring International Trade Fair si è aperta il 20 maggio con una cerimonia in pompa magna riporta Kcna. Più di 450 aziende provenienti da Corea del Nord, Cina, Cina, Russia, Pakistan, Polonia e “altri paesi e regioni” hanno presentato una gamma di prodotti alla fiera, secondo un’analisi dei media statali dal 2007 al 2019 condotta da NK News.

L’anno scorso, 260 aziende hanno partecipato alla fiera di primavera. Tra coloro che hanno partecipato quest’anno c’erano almeno 216 aziende cinesi. I funzionari nordcoreani hanno aperto l’evento dicendo che si trattava di un’opportunità per accelerare gli scambi commerciali, la cooperazione economica e gli scambi di scienza e tecnologia con i paesi partecipanti: le aziende che esplorano la possibilità di fare affari in Corea del Nord camminano sul ciglio di un burrone.

«I numeri si ricollegano a quanto abbiamo visto di recente, dimostrando un reale interesse cinese nel portare avanti le opportunità di business in Corea del Nord, anche se tecnicamente non molto può andare avanti sotto l’attuale regime di sanzioni», riporta NK News.

Le sanzioni imposte ai programmi nucleari e missilistici della Corea del Nord proibirebbero tutte le joint venture e la maggior parte degli affari con la Corea del Nord, alcune operazioni commerciali estere hanno detto in precedenza che stavano solo preparando il terreno per quando le sanzioni saranno revocate.

Kcna ha detto che tra i prodotti esposti c’erano «macchine, elettronica, macchinari, materiali da costruzione, trasporti, sanità pubblica, industria leggera e prodotti alimentari e beni di consumo»; gli stand vanno dagli integratori, ai televisori a schermo piatto alle borse, ai condizionatori d’aria, vestiti, elettrodomestici da cucina e Suv.

Lucia Giannini