Consigli Cyber di ISIS ai suoi

40

Continuano a uscire molte notizie dalle Infosecurity per i mujahidin della comunicazione di Daesh come usare una serie di tool per proteggere i dati dalle operazioni delle forze di sicurezza nemiche. Uscito anche un video, ben fatto ed edito dal team Ansar di Electronic warfare. Nel video, compaiono le interviste a Snowden e alcune lezioni su come rubare dati dalle carte di identità. Obiettivo del video è mostrare perché vanno resi sicuri i dati per rendere sicura l’intera Umma.  In questi giorni sono pubblicati regolarmente i bollettini di Daesh in molte lingue: russo, turco, francese, arabo. Per la prima volta nasce il canale spagnolo dell’agenzia A’Maq; di fatto, l’Europa è dunque al centro degli interessi di Daesh che sembra preparare i canali per un nuovo reclutamento su larga scala: Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna, Bosnia, Albania, Italia.

Tra le notizie irachene più postate via twitter, in modo particolare dagli account governativi iracheni è stata la vista del ministro italiano Roberta Pinotti in Iraq e l’incontro con Abadi. Tra le foto più postate quella di un tunnel costruito dal Califfato sulla riva occidentale di Mosul. Nella scarsità di notizie postate dall’Iraq, spiccano i quotidiani bombardamenti Usa nella zona destra di Mosul. La tregua tra SAA e Forze dello Scudo dell’Eufrate tiene e la conquista di al Bab si avvicina, e tutti vogliono portare a casa una vittoria schiacciante contro Daesh. L’accordo Turchia – Siria non durerà a lungo: ci sono sempre i curdi di mezzo e le pretese molto alte della Turchia. In Siria il YPG nega di aver ricevuto nuovi equipaggiamenti dalla coalizione e ritratta quanto postato in precedenza. Sui social si comincia a percepire un nuovo volto della rivoluzione come un cerbero a tre teste: FSA fronte sud; Ahrar al Sham e Tahir al Sham. Per quanto riguarda l’ultimo schieramento, le fila si ingrossano e quindi sorgono i primi problemi tra i diversi gruppi.

Ritornando in teatro, sui social filo Assad si è detto che le SAA erano pronte a sferrare un grande attacco contro il Califfato appoggiate dall’esercito russo, mentre Daesh prosegue con i suoi attacchi nella zona di al Bab, città da diverse settimane sotto il fuoco dell’artiglieria turca e dell’aviazione russa, turca e siriana.

Redazione

DAESH MATRIX è il secondo volume dedicato al fenomeno dello Stato Islamico. È possibile acquistare il libro su Tabook.it