Ferro: settore da salvare in Camerun

22

CAMERUN – Yaounde. 04/07/15. La Cina finanzierà la costruzione diun hub ferroviario e il porto Lolabé e le infrastrutture legate al progetto minerario Mbalam Nabeba-tra il Camerun e Congo. Fonte June Afrique.

A quanto si apprende della testata il gruppo portoghese Mota-Engil, che ha vinto la gara per la costruzione di questi impianti ha avuto un anno di strutturare il finanziamento, ma non ci è riuscito e quindi verrà estromesso.
La corsa al salvataggio del settore minerario in forte crisi ha preoccupato molti e quando il Camerun ha preso la decisione di mettere il cappello governativo al progetto, tagliare fuori Portogallo in favore della Cina tutti si sono sentiti sollevati. Dopo tutto la Cina è il primo consumatore al mondo di ferro. A dirlo è stato il proprietario di Sundance a guida il progetto-ferro Mbalam Nabeba, a cavallo tra il Camerun e Congo Brazzaville, che si è detto “sollevato” della decisione del Camerun, annunciata Mercoledì 1 ° luglio 2015, che vuole prendere in consegna la parte infrastrutture del complesso minerario. L’acquisizione da parte di Yaoundé della costruzione e della gestione del trasporto ferroviario e porto minerale Lolabé si spiega con l’impegno di finanziamento cinese ottenuto dal Primo Ministro camerunese in viaggio a Pechino il 19 giugno, anche se i dettagli dell’accordo rimangono da definire. Per id dettagli ci vorranno altri 6 mesi. «Ora ci concentreremo sui nostri sforzi sul finanziamento della parte mineraria del progetto. Ciò richiede un finanziamento di tre volte inferiore rispetto a quando abbiamo iniziato il progetto pilota», ha riferito Giulio Casello, proprietario di Sundance, australiano. Mota-Engil selezionato da Sundance nel giugno 2014 a seguito di una gara d’appalto per la costruzione di questa infrastruttura, per un totale di 3,5 miliardi dollari, non è riuscito a strutture il finanziamento. «Molto probabilmente verrà sostituito da una società cinese», ha detto Giulio Casello. Sundance deve raccogliere ora i fondi necessari per le sue miniere Mbalam (in Camerun) e Nabeba (in Congo – Brazzaville) ha nove mesi dopo l’accordo tra la Cina e il Camerun per l’infrastruttura per strutturare il finanziamento.
A margine del convegno Mining on Top – Africa, a Londra, il Segretario di Stato per le miniere del Camerun, Fuh Calistus Gentry ha confidato che il progetto Mbalam Nabeba è una delle tre priorità in materia di giacimenti minerari del governo insieme a Sinosteel Lobato, cinese, e la indiana Jindal Ngovayang.