Africa: Tariffe doganali armonizzate

44

CONGO – Brazzaville. 30/01/14. Quattro giorni per definire una nuova politica economica per l’armonizzazione delle tariffe doganali in Africa.

A parlarne in un work shop organizzato a Brazzaville da Fondo Monetario Internazionale (FMI) con il finanziamento dal Giappone. Le amministrazioni doganali nella zona CEMAC da martedì stanno cercando la chiusa per armonizzare le operazioni doganali a livello sub – regionale. Il workshop mira a rafforzare la capacità delle comunità di gestione delle merci in transito sul territorio CEMAC il direttore generale delle dogane e accise del Congo, Jean Alfred Onanga, ha invitato gli esperti a fare proposte che contribuiranno alla nascita di diverse strutture. «Questo incontro è l’occasione per i governi di condividere le loro esperienze di facilitazione del commercio e semplificazione delle operazioni doganali», ha detto. Parallelamente al tema principale, i partecipanti esamineranno l’applicazione delle norme comunitarie in materia di agevolazione doganale e di lotta contro le operazioni di frode. Tra i temi in discussione l’integrazione regionale, le entrate mobilitazione nella riforma e modernizzazione delle dogane sub-sahariana dell’Africa francofona e informazioni doganali come supporto per l’armonizzazione. Questo workshop è parte di un programma di assistenza tecnica triennale il cui scopo è quello di sviluppare la capacità delle strutture doganali. L’incontro arriva dopo il seminario del 2012, organizzato dal Dipartimento di Finanza Pubblica del FMI , attraverso il suo Centro di Assistenza Tecnica per l’Africa Centrale (Centro Afritac) , sul rafforzamento della visione regionale attraverso le riforme doganali.