Commissione ONU per il Burundi

27

di Maddalena Ingrao STATI UNITI D’AMERICA – New York 04/10/2016. Il forum sui diritti umani delle Nazioni Unite ha deciso di istituire una commissione d’inchiesta per identificare i responsabili degli omicidi e torture in Burundi per assicurarli alla giustizia.

Il forum Onu ha costituito un gruppo di esperti che dovranno indagare sulle presunte torture e uccisioni di oppositori del governo, individuati da un elenco redatto in precedenza; l’accusa per tutti è quella di crimini contro l’umanità.

«La creazione di una commissione d’inchiesta internazionale sulle violazioni dei diritti umani in Burundi è un passo importante verso la fine dell’impunità per i gravi crimini commessi nel paese» si legge in un comunicato di Human Rights Watch. Le Nazioni Unite hanno verificato 564 esecuzioni dall’aprile 2015 e le violazioni sono state commessi soprattutto da attori statali e in completa impunità.

Il voto africano è stato diviso, con Burundi e Marocco contrari, Ghana a favore e gli altri 11 membri africani, tra cui Kenya, Nigeria e Sud Africa, astenuti.