Nuovi guai per la polizia colombiana

57

COLOMBIA – Bogotà 05/12/2015. I procuratori colombiani il 3 dicembre hanno avviato un’indagine su presunte intercettazioni illegali del giornalista Vicky Davila, direttore del notiziario radiofonico di La F.M.

In un twitter, l’ufficio del procuratore ha detto di aver «aperto un’inchiesta per la sorveglianza e le intercettazioni illegali del giornalista Vicky Davila». L’ufficio del procuratore ha poi detto ai giornalisti «sono oggetto di tutela costituzionale speciale» e che le minacce contro di loro costituiscono un «affronto al sistema democratico». L’indagine nasce da una denuncia presentata da Davila in cui il giornalista ha presentato le prove concrete sulla sorveglianza illegale nei confronti suoi e della sua famiglia. Origine della attenzioni potrebbe essere correlato alle notizie su presunte irregolarità all’interno polizia nazionale della Colombia.
La nuova indagine va nella scia delle recenti condanne ai vertici della polizia durante l’amministrazione dell’ex presidente Álvaro Uribe accusate di aver illegalmente intercettato giudici, giornalisti, politici e attivisti dei diritti umani.