Il ELN ha rapito tre giornalisti

13

COLOMBIA – Bogotà 28/05/2016. Il ministro della Difesa colombiano Luis Carlos Villegas ha confermato il 26 maggio che l’Esercito di liberazione nazionale, Eln, sta tenendo prigioniera la giornalista spagnola Salud Hernandez – Mora e i suoi colleghi colombiani Diego D’Pablos e Carlos Melo, scomparsi pochi giorni fa nella regione nord-orientale di Catatumbo.

Salud Hernandez, corrispondente per lo spagnolo El Mundo ed editorialista del quotidiano colombiano El Tiempo, è stata vista l’ultima volta il 21 maggio a El Tarra, una città nella regione di Catatumbo. Il suo ultimo messaggio ai suoi colleghi di lavoro recitava che sarebbe stata «isolata per diverse ore in quella regione per il suo lavoro» ha detto in conferenza stampa il ministro Villegas. D’Pablos e Melo, giornalisti di Rcn Noticias, sono scomparsi due giorni dopo nella stessa regione nella provincia di Norte de Santander mentre stavano seguendo il caso della loro collega spagnola scomparsa, la quale, secondo il governo, volontariamente si è incontrata con il Eln per scrivere una storia sui ribelli. Secodno testimoni oculari, riporta el Pais, la Hernadez sarebbe salita su una moto in direzione filogringo, per parlare ocn reponsabili di Eln. Il ministro ha sottolineato che il «Eln ha definitivamente commesso un crimine», rilevando che il presidente Juan Manuel Santos aveva “avvertito” il gruppo che l’accordo sui colloqui di pace con il governo non sarebbero iniziati finché i ribelli «avessero tenuto persone la cui libertà fosse stata ridotta contro la loro volontà». Le ricerche di polizia ed esercito proseguono nella regione.