Colloqui damasceni per de Mistura

64

SIRIA – Damasco 15/06/2015. L’inviato speciale delle Nazioni Unite in Siria è arrivato a Damasco, per colloqui con il governo del presidente Bashar al-Assad, al fine di trovare una soluzione politica alla crisi in corso nel paese arabo.

L’arrivo di Staffan de Mistura è stato confermato dal”iraniana Press Tv e dall’agenzia Afp il 15 giugno. I media siriani dicono che de Mistura dovrebbe rimanere a Damasco per i prossimi tre giorni per «informare i funzionari siriani delle consultazioni» condotte a Ginevra con le forze dell’opposizione siriana. Il portavoce di De Mistura aveva detto il 14 giugno che l’inviato «prevede anche di discutere l’attuale situazione umanitaria in Siria e i modi per aumentare l’accesso alle comunità colpite dal conflitto e assediate». De Mistura ha più volte sottolineato che il presidente Assad deve essere coinvolto in qualsiasi soluzione pacifica della crisi nel paese esprimendo la speranza che la crisi in Siria venga risolta presto per evitare ulteriori vittime. I nuovi colloqui arrivano dopo le due precedenti conferenze di Ginevra del giugno 2012 e febbraio 2014, entrambe fallite per lamentata volontà da parte delle forze di opposizione di discutere dei gruppi armati e del terrorismo diffuso nel paese. Staffan de Mistura, il diplomatico italiano-svedese, ha sostituito Lakhdar Brahimi, che ha lasciato il suo incarico dopo il fallimento delle conferenze di pace precedenti.