Clandestini uguale criminali

61

KIRGHIZISTAN – Bishkek. 11/01/14. La concentrazione di immigrati clandestini a Bishkek porta ad una maggiore criminalità.

Questa è la conclusione contenuta nella relazione del Ministero del Lavoro, la migrazione e la gioventù di Bishkek. Il dipartimento ha osservato che a causa di imperfezioni nel controllo dell’immigrazione, i clandestini portano a fenomeni di illegalità e di conseguenza di criminalità.
«La stragrande maggioranza del flusso di immigrati clandestini in transito attraverso il territorio della Repubblica del Kirghizistan per il rilascio dei visti di viaggio e altre categorie, tenta di stabilirsi direttamente nella capitale, o per andare in altri paesi con documenti falsi, tra cui passaporti, repubblica nazionale. L’immigrazione clandestina di stranieri contribuisce direttamente alle attività delle società estere e comuni, agenzie di viaggio locali. Concentrandosi in Bishkek gli immigrati clandestini portano ad un aumento del fenomeno criminale che aumenta la tensione nella società e colpisce la sicurezza nazionale»-ha scritto in un comunicato il Ministro.