Cipro chiude i propri confini alla Siria

126

CIPRO – Nicosia. 05/07/13. Le autorità cipriote, cercano di correre ai ripari proteggendo gli abitanti dell’isola da un eventuale flusso straordinario di profughi dalla Siria, oggi hanno chiuso l’accesso ai cittadini della repubblica araba nel suo territorio, a riferirlo la direttrice del dipartimento di migrazione dell’isola Ani Shakali.

 

«Per noi la situazione in Siria oggi rappresenta la più grande minaccia – ha detto la Shakali. – La distanza tra Cipro e la Siria è piccola, così come preoccupa l’accesso dei profughi siriani nella zona turca di Cipro del Nord. Possono sbarcare sulle coste settentrionali dell’isola e poi attraversare la zona cuscinetto dell’ONU che divide i due Stati».