CINA. Xi Jinping ha il suo Libretto Rosso: un app mobile

104

Più di quattro decenni dopo la morte di Mao, in Cina è emerso un nuovo Libretto rosso, che però questa volta diffonde i pensieri e gli insegnamenti dell’attuale leader del paese, Xi Jinping.

Lanciato a gennaio dal dipartimento di propaganda del Partito Comunista, Xuexi Qiangguo è un’applicazione mobile, il cui nome si traduce in “Studiare la Grande Nazione”, che mostra anche il personaggio “Xi” suggerendo un modo per far conoscere il capo di stato.

Stando a quanto riporta Scmp, l’app funge da piattaforma di aggregazione di notizie per articoli, videoclip e documentari sulla filosofia politica del presidente. Formalmente intitolato “Xi Jinping Thought on Socialism with Chinese Characteristics for a New Era”, vi si possono trovare i suoi punti di vista e le sue opinioni, la costituzione cinese e lo statuto del partito. Secondo l’ufficio propaganda del partito comunista, Xuexi Qiangguo è un database completo delle riflessioni di Xi sulla governance interna, l’edilizia militare e la diplomazia.

Gli utenti possono leggere le trascrizioni dei suoi discorsi, guardare i suoi video e accedere a una serie di materiali di studio su argomenti, come la sociologia e la psicologia.  

L’app è anche una piattaforma di social media che permette agli utenti di inviare messaggi e video-chat con i loro amici e di inviare regali in denaro (sotto forma di buste digitali rosse) l’uno all’altro. Secondo le direttive ufficiali, tutti i membri del partito sono incoraggiati a scaricare l’applicazione e registrarsi utilizzando il loro vero nome. Una volta installata, richiede l’accesso alle loro foto, video e contatti.

Tale è stata la spinta promozionale, che a febbraio Xuexi Qiangguo è arrivato in cima alle classifiche dei download nella regione cinese dell’Apple Store e rimane l’applicazione più scaricata nella categoria Education. Secondo la sua descrizione nello store, l’app è di proprietà della divisione di ricerca sull’opinione pubblica del Dipartimento centrale di propaganda del partito.

Gli utenti ricevono dei punti per l’accesso al proprio account, per leggere un articolo o guardare un video e quattro o cinque per completare uno dei quiz giornalieri o settimanali. In alcuni casi, più a lungo spendono per un articolo o un video, più punti ottengono. Data l’enorme base di utenti dell’applicazione, alcuni imprenditori hanno individuato le opportunità promozionali che offre e hanno iniziato ad offrire sconti agli utenti. In altri casi, le amministrazioni comunali hanno detto che gli utenti che accumulano abbastanza punti possono ottenere l’ingresso gratuito alle attrazioni turistiche selezionate.

Tuttavia, come la maggior parte delle cose nel mondo digitale, gli utenti dell’applicazione hanno già trovato il modo di imbrogliare. In pochi mesi è sorta un’industria sotterranea con programmatori che offrono plug-in che permettono agli utenti di apparire bravi nei vari esercizi senza doversi impegnare troppo.

Antonio Albanese