Sino Cyberspace

10

CINA – Wuzhen 16/12/2015. Il presidente cinese Xi Jinping il16 dicembre ha invitato tutti i paesi a costruire insieme una comunità condivisa nel cyberspazio.

Xi ha inaugurato la seconda Conferenza mondiale di Internet (Wic), nella città di Wuzhen, est della Cina.

Il cyberspazio è lo spazio comune dell’umanità e il futuro del cyberspazio deve essere nelle mani di tutte le nazioni. I paesi dovrebbero rafforzare la comunicazione, ampliare il consenso e approfondire la cooperazione, ha detto il presidente cinese, che ha fatto cinque proposte per raggiungere un simile scopo, riporta Xinhua.

Xi ha ribadito la necessità di accelerare la costruzione di infrastrutture informatiche globali e la promozione dell’inter-connettività.

Pur sottolineando la necessità di una piattaforma online per scambi culturali e l’apprendimento, Xi ha evidenziato lo sviluppo dell’economia informatica per la prosperità comune.

Inoltre, ha chiesto una serie di misure per mantenere la sicurezza informatica e promuovere lo sviluppo, bilanciando sicurezza e sviluppo: «Tutti i paesi dovrebbero collaborare per contenere l’abuso della tecnologia dell’informazione, contrastare gli attacchi informatici e respingere la corsa agli armamenti nel cyberspazio», ha detto Xi.

Il presidente ha ribadito la disponibilità della Cina a lavorare con tutti i paesi per intensificare il dialogo e lo scambio, e gestire in modo efficace le differenze: «Dobbiamo spingere per la formulazione di regole internazionali comuni nel cyberspazio, nonché una convenzione internazionale contro il cyberterrorismo, migliorare il meccanismo di assistenza legale per combattere i crimini informatici e congiuntamente sostenere pace e sicurezza nel cyberspazio».

Il presidente cinese ha poi proposto di costruire un sistema di governance di Internet che utilizzi un approccio multilaterale: «Non ci dovrebbe essere il cyber-unilateralismo. Le decisioni non devono essere prese da una parte che detta legge o solo da pochi che parlano tra di loro (…) Tutti i paesi dovrebbero rafforzare la comunicazione e lo scambio, migliorare il dialogo e il meccanismo di consultazione sul cyberspazio, studiare e formulare regole di governance di Internet a livello globale, in modo che il sistema di governance globale di Internet diventi più equo e ragionevole e rifletta in modo più equilibrato l’aspirazione e gli interessi della maggior parte dei paesi», ha detto Xi.